David Jonassen e l’apprendimento costruttivista

David JonassenDavid Jonassen, professore alla University of Missouri nella School of Information Science and Learning Technologies, è un esponente della teoria del Costruttivismo, secondo cui la conoscenza si raggiunge per esperienza personale attraverso un processo di costruzione. L’insegnante non è più trasmettitore di conoscenza ma diviene un facilitatore, che indirizza gli studenti verso la giusta direzione e permette loro di acquisire conoscenza in modo autonomo coniugando le esperienze presenti e passate.

Jonassen cerca di individuare le modalità per promuovere negli studenti un apprendimento significativo, ossia una forma d’apprendimento che abbia un senso per il soggetto che apprende, e che non sia semplice memorizzazione di contenuti. Perché questo abbia luogo, il soggetto deve essere impegnato e coinvolto in prima persona, con tutte le sue conoscenze, esperienze e credenze, collaborando alla costruzione di significati con i propri pari, grazie alla mediazione di esperti. Inoltre, l’apprendimento è significativo se contestualizzato, se può trovare applicazione nella realtà quotidiana. Infine, dovrebbe comportare uno stimolo a riflettere e organizzare in modo sistematico i propri apprendimenti, i processi e le decisioni.
A partire da questi assunti, le tematiche di maggior interesse affrontate dall’autore riguardano la progettazione d’ambienti d’apprendimento costruttivisti (Constructivist Learning Enviroment), l’apprendimento attraverso le tecnologie, le tecnologie come strumenti cognitivi.

Centrale nella filosofia educativa di Jonassen è il concetto di mindtool: “Mindtools are knowledge construction tools that learners learn with, not from” (Jonassen, 2000).  Sono strumenti di costruzione di conoscenza con i quali gli studenti apprendono. Strumenti quali spreadsheets, databases, hypermedia ed altri programmi permettono allo studente di costruire la propria conoscenza, effettuando operazioni quali analizzare, valutare, sintetizzare, risolvere problemi, riflettere sul sapere per costruire nuova conoscenza.

Nell’evidenziare le implicazioni del Costruttivismo per l’instructional Design, Jonassen ha elaborato una serie di principi per la progettazione di ambienti di apprendimento che facilitino la costruzione di conoscenza:

  1. Offrire molteplici rappresentazioni della realtà e molteplici prospettive da cui guardare l’oggetto
  2. Rappresentare la naturale complessità del mondo reale
  3. Focalizzarsi sulla costruzione di conoscenza più che sulla riproduzione
  4. Presentare compiti autentici più che formule astratte
  5. Offrire un ambiente di apprendimento situato e realistico più che sequenze istruttive predeterminate
  6. Incoraggiare pratiche riflessive
  7. Rendere possibile la costruzione di conoscenza legata al contesto e al contenuto
  8. Supportare la costruzione collaborativa di conoscenza mediante la negoziazione.

Il docente è istruttore, un coach che predispone tools e ambienti che aiutino lo studente a interpretare le molteplici prospettive del mondo e analizza le strategie utilizzate dall’alunno per risolvere il problema. Gli obiettivi educativi non vengono imposti, ma sono il frutto della negoziazione tra docente e studenti.

 

Articolo pubblicato da Editrice La Scuola:

http://lascuola.it/nuovadidattica/it/home/contenuti/1382696226582/jonassen

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *