Metodo TEAL per l’apprendimento attivo

I.C. San Giorgio Mantova nuova aula tecnologica

I.C. San Giorgio Mantova nuova aula tecnologica

TEAL (Technology Enhanced Active Learning) letteralmente tradotto in: apprendimento attivo abilitato attraverso la tecnologia.

Il metodo coniuga le lezioni frontali, le attività laboratoriali e l’attivismo pedagogico per dare vita a un’apprendimento arricchito e basato sulla collaborazione.

Scheda sintetica del metodo TEAL

  • Metodologia progettata dal MIT di Boston nel 2003 per i corsi universitari di fisica
  • Nato per contrastare l’insuccesso scolastico degli studenti offrendo agli studenti situazioni di apprendimento nelle quali essi sono attivi
  • Nel TEAL gli spazi e le tecnologie sono strettamente interconnessi
  • L’aula TEAL è dotata di una postazione centrale per il docente, attorno a essa sono disposti alcuni tavoli rotondi (isole) che ospitano gruppi di studenti in numero dispari (3 o multipli). Ogni isola ha un proprio punto di proiezione (es.LIM)

Benefici del TEAL:

  • Si supera la logica dello studio inteso come mero apprendimento mnemonico
  • L’apprendimento diventa attivo (problem solving) e collaborativo
  • Incoraggia un approccio progettuale nei percorsi di formazione
  • Si valorizza la pratica laboratoriale e l’insegnamento tra pari
  • Si favorisce l’integrazione tra gli strumenti digitali e quelli tradizionali

Non trascurare l’aspetto della comunicazione: la tecnologia e la disposizione dell’aula aiuta il docente ad avere, in tempo reale, il quadro dell’apprendimento degli studenti

Aula TEAL

http://www.c2group.it/divisioni/educational/arredi-aule/261-l-aula-verb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *