Metodologie dell’imparare facendo

learningbydoingNumerose metodologie di insegnamento fanno riferimento al concetto dell’imparare facendo (imparare attraverso il fare) e quindi al filone dell‘attivismo pedagogico.

Par alcuni questa è considerata la migliore strategia per imparare, ove l’imparare non sia solo il memorizzare, ma anche e soprattutto il comprendere. Per comprendere e memorizzare, sembra che la strategia migliore sia l’apprendere attraverso il fare, attraverso l’operare, attraverso le azioni.

 

Le principali metodologie dell’imparare facendo sono:

  • Learning by doing: apprendimento attraverso l’esperienza concreata, in genere si attua con gruppi di studenti che realizzando progetti reali imparano attraverso la riflessione e l’azione.
  • Problem based learning: metodo di insegnamento in cui partendo dal problema gli alunni devono individuare il procedimento per risolverlo. Il problema costituisce il punto di inizio del processo di apprendimento.
  • Project work: progetto reale realizzato in aula da parte degli studenti in genere dopo una serie di lezioni introduttive ed esplicative.
  • Business game: gioco di simulazione, da svolgere per gruppi, sull’attività di impresa o di marketing.
  • Role playing: gioco di ruolo dove gli alunni interpretano uno o più personaggi che interagiscono in uno spazio immaginario in un’ambientazione che può ispirarsi a un romanzo o a un film.
  • Fab Lab didattici:l’ambiente è quello di un’aula dove viene realizzata una piccola officina che realizza progetti in forma digitale (viene utilizzata ad es. la stampante digitale).
  • Atelier creativi: aule-laboratorio per la realizzazione di video, di apps e giochi, di arte e musica digitale. Lo scopo è quello di riportare a scuola il fascino dell’artigianato integrato con i progressi delle tecnologie digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *