MDM (Mobile Device Management)

Con MDM si intende un software per la gestione dei dispositivi mobili come smartphone o tablet. L’uso dei software MDM è diffuso in ambito aziendale e serve per permette ai dipendenti di portare i propri dispositivi (Byod) e accedere alle risorse senza violare le politiche dell’azienda. MDM si occupa di registrare, configurare e aggiornare i dispositivi, proteggere i dati aziendali, garantire la sicurezza e la privacy. Gli stessi software MDM possono essere utilizzati anche in ambito scolastico per gestire i dispositivi mobili quando un istituto decide di aprirsi al Byod (azione #6 del PNSD).

Una scuola che decide di utilizzare un software MDM dovrebbe valutarne le caratteristiche, confrontare le piattaforme disponibili sul mercato e, se possibile, cercare eventuali soluzioni gratuite.

Un software MDM dovrebbe avere le seguente caratteristiche:

  • Multipiattaforma;
  • Supportare diversi sistemi operativi (Android, iOS, Windows Phone);
  • Eventuale supporto per i sistemi operativi desktop;
  • Separare i dati della scuola da quelli personali;
  • Gestire le applicazioni;
  • Gestire i dispositivi;
  • Revocare i diritti di accesso e rimuovere dei dati aziendali (scolastici).

Principali piattaforme MDM commerciali

Android for Work (gratuita per le scuole che hanno Google Apps for Education)

Le scuole che hanno Google Apps for Education possono gestire i dispositivi mobili dalla Console di amministrazione con il servizio gratuito “Android for Work”.

Caratteristiche principali:

  • Sono gestibili i dispositivi Android e iOS;
  • I dispositivi Android con versioni precedenti alla 5.0 devono installare l’app “Android for Work”;
  • E’ necessario vincolare la Gestione dispositivi mobili con Google come provider per la gestione della mobilità aziendale (EMM, Enterprise Mobility Management) o con un altro provider;
  • I dispositivi configurati possono essere bloccati e i dati eliminati da remoto.

Principali funzionalità di Android for Work

  • Attivazione o disattivazione delle applicazioni Google;
  • Gestione delle applicazioni Google (attivazione o disattivaz. di funzionalità);
  • Installazione di applicazioni dal Marketplace per gli utenti;
  • Consentire agli utenti di installare le applicazioni;
  • Gestione completa di Google Chrome;
  • Gestione delle applicazioni installate (es. impostazioni di Android);
  • Aggiunta e rimozione utenti (solo dispositivi aziendali);
  • Gestione del dispositivo (microfono, altoparlante, fotocamera, ripristino ecc.);
  • Approvazione dispositivo;
  • Eliminazione in remoto di un utente (solo dispositivi aziendali).

 

Ti può interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *